martedì 17 marzo 2015

ATP: benzina per il nostro corpo

469x60

Il nostro corpo necessita continuamente di energia, per poter sostenere il suo metabolismo basale e per poter chiaramente sostenere ulteriori sforzi quali, ad esempio, l'attivita' fisica. Esistono tre tipi diversi di sistemi energetici: il sistema anaerobico alattacido (sistema accessorio), il sistema anaerobico lattacido (sistema accessorio) ed il sistema aerobico (sistema di base). Il nostro organismo sceglie in automatico quale di questi sistemi energetici sia il piu' opportuno e passa da uno all'altro in
modo progressivo non appena l'ATP diminuisce.
La domanda e': che cos'e' l'ATP.
Semplice: l'ATP (adenosin trifosfato) viene considerato il combustibile universale delle cellule, utilizzato in modo diretto dai sistemi energetici del nostro corpo, o trasformato e generato dagli stessi partendo da carboidrati o grassi. Il perche' l'ATP e' letteralmente del combustibile e' presto detto: l'ATP contiene tre molecole di fosforo, potremmo in modo elementare rappresentarla in questo modo:
A P P P
quando viene utilizzata si avra' la rottura dell'ultimo legame con l'ultima molecola di fosforo
A P P  -  P
questa rottura libera e genera energia,  la molecola residuale conterra' solo due molecole di fosforo, adenosin bifosfato, cioe' l'ADP.
L'ADP puo' essere considerata a tutti gli effetti come una batteria utilizzata e del tutto scarica, saranno i nostri sistemi energetici a provvedere alla sua ricarica per un nuovo utilizzo.
Il nostro corpo contiene in piccole quantita' dell'ATP pronta ad essere utilizzata, purtroppo queste scorte sono generalmente basse ed uno dei motivi e' legato al fatto che questa molecola ha una struttura piuttosto grande. L'utilizzo immediato di queste scorte permettono solitamente al corpo umano di sostenere uno sforzo intenso che, solitamente, non andra' oltre i 30 secondi.

Nessun commento:

Posta un commento