mercoledì 18 marzo 2015

Micronutrienti: Minerali

469x60


E' opportuno distinguere i minerali legali all'alimentazione in

Macrominerali, introdotti in quantita' superiori
Oligoelementi, introdotti nella misura di frazioni di grammo.

Tra i Macrominerali ricordiamo il Calcio, il Fosforo, il Magnesio, il Sodio, il Potassio, il Cloro e lo Zolfo.
Tra gli Oligoelementi abbiamo invece il Ferro, il Manganese, il Moliboeno, il Rame, lo Iodio, lo Zinco, il Cromo, il Fluoro ed il Selenio.

Da ricordare e' il fatto che tutti questi elementi, se introdotti nell'organismo in maniera eccessiva,
provocano tossicita'.

Tornando a parlare dei Macrominerali, spenderei alcune parole sul Calcio. Il Calcio e' presente nelle ossa, nei denti e in forma di ioni utilizzati durante la contrazione muscolare. Per l'assorbimento a livello osseo del Calcio si rende necessaria la vitamina D contestualmente alla luce. Una carenza di Calcio porta molto spesso a situazioni di osteoporosi o di rachitismo. L'aspetto positivo e' che in genere l'attivita' fisica con i pesi aumenta quella che e' la densita ossea, al contrario sport come il nuoto tendono a ridurre leggermente questa densita'.
Una nota utile invece circa il Sodio e' il suo essere onnipresente in qualsiasi alimento. Eccezion fatta per la frutta.
Il Magnesio risulta invece utile negli stati di debolezza, per migliorare situazioni di crampi e durante la sindrome pre-mestruale.

Alcune note sugli Oligoelementi:
il Ferro all'interno del nostro corpo corrisponde a circa 3 grammi; il 60% lo si trova a livello ematico, all'interno dell'emoglobina attraverso cui incatena l'ossigeno, mentre un 30% si trova nel fegato e nei muscoli (mioglobina). Il Ferro introdotto con l'alimentazione viene assimilato con una certa difficolta'; la vitamina C ne accresce l'assorbimento, mentre il vino rosso ne riduce sensibilmente l'assimilazione.
Cromo: e' in grado di stabilizzare le glicemia ed e' pertanto utile in quei soggetti che soffrono di diabete. In generale aiuta in fase di dimagrimento dell'organismo.
Zinco: lo zinco ha un ruolo importante perche' stimola negli uomini la produzione di testosterone, che e' chiaramente l'ormone naturale anabolizzante primario. L'eccesso di Zinco e' pero' nocivo.


Nessun commento:

Posta un commento